Guida Settimanale ai Concerti Milanesi

Apro a caso il libro di grammatica del liceo. “Se l'esclamazione è composta da una sola vocale oppure da una consonante, la lettera h va posta dopo la vocale o la consonante (ad esempio, uh!). Se invece è formata da due vocali, la lettera h va collocata in mezzo (ad esempio, ohi!). Alcune interiezioni come ad esempio ahimè, ohibò, ohimè richiedono l'accento grave (cioè quello che scende dall'alto verso il basso). In alcuni casi si trovano anche nomi, aggettivi, verbi e avverbi che assumono la funzione di esclamazione: nomi: ad esempio, coraggio! accidenti! silenzio! diavolo! guai! peccato! aggettivi: ad esempio, bravo! zitto! avverbi: ad esempio, bene!, ecco! abbasso! presto! via! verbi: ad esempio, viva! evviva! E poi c’è stocazzo o ...

SEA CHANGE – BREAKAGE (RECENSIONE)

La sensazione di freddo che pervade questo disco è probabilmente la più rigida che io abbia sentito negli ultimi mesi, e non è per niente un male sentirla, anzi, è come essere pervasi da uno di quei brividi che ti fanno sentire vivo, pronto ad ascoltare il mondo con una nuova prospettiva sonora, ovviamente. Ellen Sunde compie il suo debutto con Breakage registrandolo da sola, nella sua stanza, raccogliendo atmosfere accattivanti e tanto elettroniche quanto genuine. Il risultato è quello di un genere tutto suo, electro pop anni '80, intriso di una sapiente miscela di vocalizzi e tonalità in bilico tra il retrò e il futuro prossimo. ...

SOMEONE STILL LOVES YOU BORIS YELTSIN – THE HIG COUNTRY (RECENSIONE)

E insomma, ci si chiede, a volte, se davvero abbiamo bisogno di certi dischi e soprattutto di certe band. Partiamo dal presupposto che i Someone Stil Loves You Boris Yeltsin hanno un nome davvero simpatico, hanno fatto una manciata di dischi partendo dalla loro vita al college ed hanno debuttato giusto dieci anni fa con un album davvero divertente. Da Springfield, in Missouri, famosa per essere anche la città dei Simpson (?), Will Knauer, Philip Dickey e Tom Hembree (cui si sono aggiunti poi John Cardwell e Jonathan James) hanno tirato su una band che stata subito notata dalla rivista Spin che l'ha fatta diventare grande soprattutto ...

Grimes: nuovo album a ottobre

Ormai è ufficiale: dopo la sua ultima comparsa nel panorama discografico nel 2012, è in arrivo un nuovo album di Claire Elise Boucher, meglio conosciuta come Grimes. La notizia è stata diffusa su Twitter, dove ieri 24 maggio, rispondendo alle domande di alcuni fan, la cantante canadese ha affermato che il disco - al momento ancora senza titolo - uscirà a ottobre e che la pubblicazione sarà "una sorpresa". Inoltre ha affermato che "sarà molto diverso dai precedenti" e "ogni traccia è super diversa dalle altre". "Voglio che i fan lo ascoltino prima della stampa, quindi le canzoni dovranno essere ascoltate tutte insieme", ha aggiunto Grimes. Nessun singolo è previsto come anticipo, anche se ammette che non mancheranno due estratti "da lanciare contemporaneamente". Inoltre, l'inedito "REALiTi",- ...

Sziget Festival 2015: nuovi nomi

Ormai per gli amanti della buona musica è diventato un must: l'edizione 2015 del miglior festival d’Europa 2014 secondo gli European Festival Awards, si terrà dal 10 al 17 agosto sull’isola di Obuda, Budapest. E le sorprese non smettono di arrivare. Infatti sono aggiunti nuovi nomi al cartellone del Sziget Festival.  Si aggiungono Asaf Avidan, cantautore e musicista israeliano, che ha raggiunto la vetta del successo con la sua hit “One day / Reckoning Song” e la band alternative rock irlandese  The Script. Inoltre si ballerà con Major Lazer un mix di elettronica e reggae fusion e il loro mix di Breakbeat, turntablism, electro swing, Trip hop dei C2C per poi finire con il dj Arty. Il Sziget Festival prevede anche spettacoli teatrali, street parade, installazioni, sport estremi e tanto altro. Sono ...

Tre Allegri Ragazzi Morti nuovo disco e tour

"Quando eravamo swing" è il nuovo disco dei Tre Allegri Ragazzi Morti. E' l'incontro tra una grande orchestra di jazz (l’Abbey Town Jazz Orchestra) e la musica indipendente dei TARM. Gli arrangiamenti in stile swing o esotico riconsegnano alle canzoni di Tre allegri ragazzi morti vita nuova e allo stesso tempo classica. Gli arrangiamenti accompagnano con naturalezza le melodie della band friulana ripercorrendo tutta la loro storia, da Occhi bassi a I cacciatori, quindi da Mostri e normali a Il giardino dei fantasmi. Quando eravamo swing, registrato in presa diretta nel bel Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento (in provincia di Pordenone) sotto la direzione del pianista Bruno Cesselli e rifinito all’Alambic Conspiracy Studio da Paolo Baldini, mette per ...