Tra i rumori della metropolitana di New York si cela l’inizio di “The Navigator”, il nuovo disco degli Hurray For The Riff Raff, gruppo americano piuttosto attivo nell’ultimo decennio, arrivati ormai al sesto album in studio guidati dalla voce di Alynda Lee Segarra.

Living in The City è il primo vero passo nel mondo in superficie, i passi che seguiamo sono quelli di Navita, nient’altro che l’alter ego della Segarra. È un viaggio contaminato dal blues (Life to Save, inevitabilmente) che non risparmia momenti più delicati: in un lavoro di questa portata non può mancare una ballata come Nothing’s Gonna Change Thar Girl, dal sorriso amaro verso il finale, quando in lontananza si fanno largo il rumore del mare e la voce di una donna hispano-hablante.

Da qui è esplicita la dichiarazione che il disco sposerà in pieno il suono caraibico, con le chitarre portoricane (The Navigator) e la potenza dei bonghi che esplode in Rican Beach, come una bomba portatrice di un grido dal basso. Il ritmo latino si insinua in un cantato per metà inglese e per metà spagnolo: il risultato è un album coraggiosamente selvaggio per il peso dell’eredità, una storia raccontata con occhio critico, che può diventare ninna nanna delicatissima dalla voce appena sussurrata, a dimostrazione che solo pochi accordi possono riempire una canzone (Halfway There).

Dodici tracce che prescindono dal folk e dal blues, con le radici della protesta che sta montando contrapposte alle altre storie impregnate di nostalgia (Fourteen Floors). Pa’lante racchiude il cuore prezioso di questo album straordinario, un urlo feroce gridato al pianoforte (“Be Something!”), lo stesso effetto che in Finale viene esaltato dalle percussioni.

Gli Hurray for The Riff Raff hanno realizzato la rappresentazione di una partenza che non rimane solo metaforica, indagante della musica delle radici ispaniche, i cui racconti vibrano attraverso la voce potente della Segarra. “The Navigator” è rispettoso della storia, della sua gente, un album in cui l’unione di nuovo e vecchio diventa un atto politico.

Caterina Gritti