I Mastodon sono una delle band più bizzarre e geniali del panorama metal di questo millennio, come hanno più volte dimostrato nella loro carriera ormai quasi ventennale. Giunti quest’anno al loro settimo album, i quattro di Atlanta hanno voluto regalare un’altra chicca ai loro fan sparsi per il pianeta e quindi, a pochi mesi di distanza dall’ultima fatica “Emperor of Sand”, hanno pubblicato questo EP composto da quattro brani.

L’anima svelata in questo lavoro è quella più tranquilla, più debitrice all’animo prog e hard rock, lasciando stare almeno momentaneamente i suoni più duri e tipicamente metal. North Side Star è una ballata classica (per quanto possano essere “classici” i Mastodon) con tanto di conclusione fra assoli circensi. Blue Walsh è la dimostrazione di cosa la band potrebbe essere con meno incazzatura addosso (e che belli che i fantasmi dei Jane’s Addiction che si possono notare all’interno della canzone). Toe To Toes guarda dritta ai seventies, mentre la conclusiva Cold Dark Place è la ballad che i Metallica cercano di riproporre dai tempi di “One”, senza alcun successo. Prodotto per fan, ma sicuramente di alto livello.

Andrea Manenti