Milano, 7 ottobre 2017

È sabato 7 ottobre, siamo all’Ohibò di Milano, il nome in cartellone è quello dei Pinguini Tattici Nucleari. Una delle prime tappe del tour che porterà la band di Bergamo in giro per l’Italia per la promozione del loro ultimo disco “Gioventù Brucata”, uscito lo scorso aprile.

Quando arriviamo la sala è già inaspettatamente piena, sarà anche che la maggior parte del pubblico è composta da giovanissimi. È difficile farsi largo tra una massa di liceali ed ormoni post-adolescenziali che stanno religiosamente in attesa sotto al palco, ma conquisto uno spazio vitale proprio davanti alla postazione mixer.

Appena la band sale sul palco, tutta la sala entra in agitazione tra urla ed applauisi. I Pinguini non perdono tempo, aprono il set con Sciare, primo brano estratto dall’album. Le sonorità sono evidentemente state strutturate per il live in una veste più aggressiva che su disco. L’energia che ne scaturisce e la risposta del pubblico evidenzia questo fattore. Chiuso il primo pezzo, il frontman si concede un piccolo preambolo di presentazione del gruppo. Da lì in poi sarà un alternarsi tra i brani e piccole gag o racconti di vita adolescenziale. Dalla compagna di liceo che si preoccupava per il “test di ingresso di medicina”, a storielle d’amore giovanile come Irene, al Circolo Ohibò trova spazio tutto l’immaginario caro a chi si è fatto portare dai genitori o dall’amico neopatentato.

Il risultato è un’ora e mezza di qualcosa di molto più simile a Lo Stato Sociale che ad Elio e Le Storie Tese. Un mix di generi musicali e ironia che ben si adatta al pubblico, che ne risulta divertito e piacevolmente coinvolto. Questo a dimostrazione di una band che ha deciso su cosa puntare e che lo fa nella maniera corretta.

Nota personale: non so se siano stati tutti quegli ormoni inespressi presenti in sala o il panino con la salamella allo zozzone in Porta Romana ma il giorno dopo mi sono ritrovato un brufolo sulla fronte.

Simone Casarola (@simocasarola)

 

Ecco le prossime date del tour:

14/10 – Covo Club, Bologna
27/10 – Druso, Bergamo
03/11 – Home Rock Bar, Treviso
04/11 – Spazio Musica, Pavia
17/11 – Officine Corsare, Torino
24/11 – Mame, Padova
25/11 – K2, Vicenza
13/12 – Mercoledì Rock, Perugia
15/12 – Dissesto Musicale, Tivoli, Roma
16/12 – Capanno Black Out, Prato
25/12 – Vibra, Modena