Brescia, 8 febbraio 2018

Dopo più di un lustro gli UK Subs tornano al Magazzino 47. Per chiunque ami la musica e abiti fra Brescia, Bergamo e Milano, questo è un gran giorno, che in un certo senso segna la rinascita del centro sociale anche a livello artistico.

La serata, però, non può certo dirsi completa con il solo live della band londinese. Prima di loro, infatti, sul palco si alternano due ottime realtà punk rock italiane. Il compito di aprire lo show è affidato ai bresciani Riccobellis: punk rock di ramonesiana memoria (in scaletta c’è anche la sempre verde I Just Wanna Have Something to Do del quartetto newyorkese) sparato a mille e pieno di ottime melodie.

A seguire Gli Inutili, freschi freschi di entrata nel roster Indie Box, ma con alle spalle un passato di tutto rispetto: voce e basso sono infatti di Ivan e Mattia degli indimenticati Skruigners. Venticinque minuti in cui la band travolge il pubblico con il suo rock’n’roll hardcore, grazie al quale i milanesi dimostrano una maturazione per certi versi simile a quella compiuta dall’altro ex Skruigners Carlame con Tommi e Gli Onesti Cittadini. Riassumendo: Gli Inutili stanno agli Skruigners, come Gli Onesti Cittadini stanno alle Pornoriviste.

Infine i protagonisti: gli UK Subs. Charlie Harper si presenta sul palco imbolsito, con i capelli verdi lisci medio-lunghi, t-shirt dei Riccobellis e occhiali scuri d’ordinanza, ma quando parte la musica non ce n’è più per nessuno: un’ora e dieci minuti tenuti benissimo fra canti, urla e saltelli vari.

La scaletta spazia negli oltre quarant’anni di onorata carriera, toccando il picco con il finale (e con finale intendo sette brani più altri tre classici assoluti del punk). Il pubblico apprezza, chi ballando, chi cantando, chi pogando, chi dandosi allo stage diving. La potenza di questi quattro “vecchietti” è incredibile e inesauribile, una gioia per l’udito e la vista. Fra i brani proposti anche una cover dei Die Toten Hosen (Here Comes Alex), l’unica “ballata” presente. Veri e propri colpi al cuore Emotional Blackmail, Tomorrow’s Girls, Warhead, Stranglehold, New York State Police.

Dopo un live così, non resta altro che sperare nel ritorno anno dopo anno, sempre fra febbraio e marzo ,sempre al Magazzino 47, della leggenda UK Subs: che il passato si ripeta, ancora e ancora.

Andrea Manenti

SCALETTA: Fragile / Lady Esquire / You Don’t Belong / Left for Dead / Rockers / Here Comes Alex (Die Toten Hosen cover) / Down on the Farm / City of the Dead / Emotional Blackmail / Another Cuba / Fear of Girls / Bitter & Twisted / Tomorrow’s Girls / Teenage / Party in Paris / Warhead / Riot / Stranglehold / Disease // C.I.D. / I Live in a Car / New York State Police